“Pure Excitement” di Joe White (sotto potrete leggere un capitolo del libro)-Consigliato soprattutto ai giovani

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

“Pure Excitement” di Joe White (sotto potrete leggere un capitolo del libro)-Consigliato soprattutto ai giovani

Messaggio  anJILY84 il Ven Ago 29, 2008 4:58 pm


MA QUANDO E’ TROPPO?

Michelle era una dolce sedicenne ma non era mai stata baciata,
anche il suo fisico attraente faceva sì che parecchi ragazzi
avrebbero desiderato cambiare quel dato di fatto. Un giorno
venne da me, era piuttosto sconcertata. Mi disse che non aveva
ormoni, non aveva mai desiderato baciare qualcuno ed il
sesso non sarebbe stato mai una cosa importante per lei.
L’assicurai che era una persona perfettamente normale, sotto
ogni punto di vista, ma che, un giorno, sarebbe venuta la persona
giusta ed avrebbe provato una passione che soltanto Dio
sarebbe stato capace di tenere sotto controllo.
Dopo qualche mese venne la prima fiamma, un ragazzo, un
compagno di scuola, chiamato Nick, il quale non soltanto le diede
il suo primo bacio ma voleva di più, molto di più. Durate quell’appuntamento
Michelle scoprì la sua attrazione per i ragazzi
ma data la sua fede in Dio ed il suo desiderio di giungere vergine alla prima notte di nozze,
fece sapere in modo chiaro a Nick
che il bacio occasionale era il limite da lei stabilito. Più in là non
s’andava. Nick decise di passare a qualche ragazza più facile.
Mia moglie, Debbie-Jo, di recente ha rifatto la cucina, installando
un caminetto alimentato a gas propano. Dopo aver
superato le mie perplessità iniziali debbo ammettere che il caminetto
sembra autentico e reale quanto un camino a legna.
Viene acceso molto facilmente, premendo un bottone, che fa
passare il gas propano attraverso la fiamma pilota che brucia
ventiquattro ore al giorno.
Con poche eccezioni, tutti abbiamo una “fiamma pilota” in
noi, un piccola fiamma costante di passione e desiderio per il sesso
opposto. Quando un becco viene acceso con un bacio, non ci
vuole molto prima che tutto il fornello si accenda, e questo con
una certa rapidità. Ogni persona onesta, che abbia sedici anni o
che ne abbia sessanta, che abbia baciato profondamente un’altra
persona o abbia fatto petting leggero, ammetterà che un
fornello accende il prossimo. I baci profondi portano a desiderare
il petting; se lasciati incontrollati quei desideri divengono presto
realtà. “Il petting leggero” porta al petting pesante ed il petting
pesante ad un rapporto sessuale completo.
È buono sapere che lo scopo divino per il petting è di portare
una coppia sposata ad un incontro naturale, amorevole e
dolce del quale non ti stanchi per ben settantacinque anni. Dio
creò il petting per accompagnare il sesso, il sesso per il matrimonio
ed il matrimonio per la vita. La filosofia libertina odierna
dice: “Se ti fa sentire bene, fallo.” Il problema è c he lasciarsi
non ti fa sentire bene, quando durante il periodo in cui sei ‘stato
insieme’ hai fatto petting. Le gravidanze indesiderate non ti
fanno mica sentire bene. I cattivi ricordi non ti fanno sentire bene.
I sensi di colpa non ti fanno sentire bene. Quando un uomo
che ha avuto rapporti sessuali con molte donne si sposa e
non si sente più attratto dalla moglie, (e succede sin troppo
spesso), non è mica una cosa bella.
Senza dubbio un bacio dato ad una persona dalla quale ti
senti molto attratto ti fa sentire molto bene. È giusto che sia così!
Il petting ti fa sentire bene. Ma dei sentimenti positivi non implicano
che l’azione stessa sia giusta! Dio ha creato i nostri sentimenti.
Egli sa che i sentimenti ed i ricordi durano per sempre;
Egli vuole che le tue emozioni e la tua passione per il sesso siano
cose che ti facciano sentire bene per il resto della tua vita.
La prossima volta che guidi un motorino o un’auto automatica,
nota come il cambio passa da una marcia all’altra.
Accelera a fondo e vedrai che passa da una marcia più bassa
ad una più alta. Man mano passerà dalla prima alla seconda,
dalla seconda alla terza, ecc. Tutto ciò può avvenire in pochi secondi.
Vale la stessa cosa per il petting. Il petting porta al sesso.
Automaticamente. Un petting affettuoso è la differenza fra
intimità sessuale vera e stupro. Si può raffigurare il tutto su di
un termometro simbolico.
Appena il desiderio lussurioso ti prende e vuoi andare oltre,
ecco che stati peccando. L’amore aspetta. Il desiderio sfrenato
vuole tutto ora. L’amore non vede l’ora di concedere ciò che è
giusto ed onorevole. La lussuria non vede l’ora di prendere.
L’amore guarisce le ferite. La lussuria ferisce. L’amore da sicurezza.
La concupiscenza carnale è egoista. La concupiscenza
prima o poi fini sce. L’amore dura nel tempo.
Alcuni adolescenti che mi hanno contattato per lettera hanno
imparato duramente la suddetta lezione:
PAOLO
Sono andato troppo in là con una delle mie ragazze e siamo
finiti a letto. Così facendo abbiamo distrutto il nostro rapporto
interpersonale. Entrambi siamo dispiaciuti di ciò che abbiamo
fatto quella sera. Ha rovinato la purezza sessuale di entrambi
e sono certo che entrambi continueremo ad essere pentiti
e dispiaciuti di questo per anni a venire.
BARBARA
Non sono andata fino in fondo, ma sono andata parecchio
in là! Durante quest’anno che è appena trascorso, ho
avuto un ragazzo fisso. Ci siamo baciati per circa un mese
poi siamo divenuti più seri nel nostro rapporto. Avevamo
fatto altre cose, c’eravamo baciati e avevamo fatto un po’
di petting leggero in passato, ma niente di più. Ma poi abbiamo
fatto petting pesante! Ancora non so cosa significhi
l’amore. Ci siamo lasciati da circa un mese. E quando penso
a ciò che abbiamo fatto, mi sento male e sono profondamente
dispiaciuta.
Un discorso analogo può essere fatto per quanto riguarda
la masturbazione, e se sia giusto o sbagliato masturbarsi. Si
può pensare anche a ciò con saggezza e un po’ di discernimento.
La masturbazione è il rilassamento sessuale personale
che quasi tutti i ragazzi ed anche qualche ragazza sperimentano
durante i loro anni di crescita. Può essere un modo di liberarsi
per quei ragazzi i cui ormoni divengono troppo forti da
poter gestire. È come la valvola di sfogo di uno scaldabagno.
Quando uno scaldabagno si guasta, di solito non esplode, si
apre invece la valvola di sicurezza e così si rilascia la pressione
dal serbatoio per impedire un’esplosione. Di certo è un bel pasticcio
ed è l’ultima risorsa che si usa, proprio per evitare una
catastrofe. L’uso della valvola di sfogo non è il modo ordinario
in cui funzionerebbe uno scaldabagno ma è meglio l’uso d’essa
che una catastrofe.
La questione riguardante se sia giusta oppure no la masturbazione
è la questione della concupiscenza carnale. La masturbazione
è legata alla concupiscenza carnale. Il peccato comincia
nella mente. Se un ragazzo sfoglia riviste pornografiche,
guarda film pornografici, al cinema o in televisione, la sua
mente comincia ad immaginare rapporti sessuali con le donne
che ha appena visto. Sta in questo il peccato. Dio dice: “Fuggi
dagli appetiti giovanili” (2 Timoteo 2:2). Se una ragazza fantastica
riguardo ad un ragazzo ed inizia ad avere desideri sessuali
che dovrebbero essere riservati soltanto al suo “Principe
Azzurro per la Vita”, questa fantasia dà luogo al peccato e
quindi dovrebbe smetterla.
Un ragazzo sincero venne da me un giorno d’estate, ad un
campeggio sportivo estivo, per essere consigliato. La masturbazione
era divenuta per lui un problema. Ma la cosa che più
lo turbava era il fatto che ogni volta che guardava una ragazza
la svestiva con gli occhi. Questo pensiero, questa realtà, lo
stava logorando! “Ma come posso fare?” mi pregò.
Casualmente, avvenne che mia figlia dodicenne, che non ha
peli sulla lingua, passava di lì. Le chiesi di sedersi, le spiegai un
pochino il caso senza dare i dettagli, e le chiesi di consigliarlo.
Guardandolo dritto negli occhi, lei gli disse: “Mike, che tipo di
film guardi?”
Immediatamente, egli comprese qual era il suo problema.
Satana aveva conquistato la sua mente ed ora l’unica cosa che
riusciva a fare era di masturbarsi e svestire coi suoi occhi le ragazze
che vedeva.
Con l’aiuto della preghiera ed alcuni cambiamenti sostanziali
nei film che guardava il venerdì ed il sabato sera, Mike riuscì
a riprendere il controllo della sua mente ed ora è libero da
concupiscenze carnali.
Non potete immaginare quanto diminuirebbero i cuscini
pieni di lacrime ed i cuori infranti, dopo feste di vario tipo, o
appuntamenti al cinema, se soltanto i giovani si rendessero
conto che la concupiscenza è una reazione a catena. Se questa
reazione non viene controllata da Cristo, comincia nella mente,
poi diventa un fatto, cominciando dal bacio, passando per
ogni fase del petting fino al rapporto completo oppure fino ad
un’interruzione brusca di questo processo a catena, interruzione
dovuta ad uno schiaffo in faccia o ad un “No!” coraggioso
pronunciato sul sedile di un’auto parcheggiata su una strada
solitaria. Il risultato di un’interruzione brusca di questo genere
è sempre la frustrazione di due persone, due persone che tornano
a casa, pensando ciascuna che la prossima volta sarà meglio
uscire con un ragazzo o una ragazza diversa.
La morale della favola è che il petting conduce al coito sessuale.
Quando sarai sposato, dopo anni di scoperte fatte assieme,
imparerai come funziona e diventerai un esperto nell’interazione
con colui o colei che amerai per una vita intera. Ma fino
a quel giorno in cui i cuori sono congiunti e quell’anello è
piazzato sulla tua mano sinistra, stai attento: Non giocare con
il fuoco o la foresta sarà presto in fiamme, e la tua stessa vita
sarà presto rovinata in mezzo alle fiamme.
Non pensi che sia proprio questo il significato della Parola di
Dio, pronunziata per mezzo dell’apostolo Paolo, quando dice:
“È bene per l’uomo non toccar donna” (1 Corinzi 7:1)? Nella
Bibbia, nelle Sacre Scritture, vediamo che Dio approva un uomo
che tocca la donna giusta nella maniera giusta al momento
giusto ma mette in guardia l’uomo che tocca la donna sbagliata
nella maniera sbagliata al momento sbagliato.
Un’adolescente sincera, proveniente dal Texas, richiese un
mio consiglio una sera di novembre, cercando di capire come
portare avanti il suo primo rapporto fisico. Aveva deciso che
“fare l’amore” (un contro senso usato in questo contesto) era
troppo, ma voleva consigli per decidere in che maniera il petting
fosse auspicabile per poter rendere interessante questo
rapporto e rendere abbastanza felice il suo ragazzo per farlo rimanere
“assieme con lei”. Mi rendo conto che i consigli sono
spesso non presi in considerazione se ottenuti con facilità, così
le feci una domanda per farla riflettere (e pongo a te la stessa
domanda):
“Janice”, le dissi, “dimmi, quanto vuoi che sia fantastica la
tua luna di miele?”
“Niente che sia meno della cosa migliore” fu la sua risposta
fulminea.
Seguii questa sua risposta con la domanda ovvia: “Quanto
di te stessa vuoi presentare al tuo sposo, come dono, la prima
notte di nozze?”
Di nuovo, mi rispose con certezza: “Tutta, ogni parte di me.
Io voglio che questo dono sia perfetto.”
“Allora,” conclusi, “che percentuale del tuo dono per tuo
marito vuoi dare al ragazzo con cui stai uscendo ora.”
Si dice subito che per lei la risposta era “Zero”.
I doni di matrimonio sono incartati con l’innocenza e il merletto
bianco. Per gli uomini, il regalo è incartato in un completo di fiducia, una mente pura e pulita
ed una pazienza che è disposta ad aspettare una vita.
Cercate di capire ora, mentre prendete decisioni su quale
sarà il vostro comportamento in campo sessuale, che la posta
in gioco è alta, molto alta. E la Parola di Dio è chiara, molto
chiara su queste questioni.
Esistono persone, (e le conosco molto bene), che sono ancora
in luna di miele, anche se sono sposati da 10, 20 o persino
30 anni e più. Quasi ogni notte che si uniscono sessualmente
sperimentano una nuova scoperta più dolce della volta
precedente. Ma vi sono tante, ma dico tante, coppie (ascoltatemi
bene), che dopo soltanto pochi anni, o pochi mesi, di matrimonio
sono frustrati, confusi, non più attratti l’uno all’altro,
separati o persino divorziati.
Ogni anno che aspetti ed ogni fase dell’intimità fisica che
conservi per il tuo sposo (o la tua sposa) è un conto bancario
di piacere che frutterà degli interessi e questo “finché morte
non ci separi.”
Tratto dal libro “Pure Excitement” di Joe White

_________________
I put all my life in YouღYou are my lifeღYou are my strengthღYou are my everythingღI love You so much...my only God
avatar
anJILY84
Admin

Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 19.08.08
Età : 33
Località : Paternò-Catania

Vedi il profilo dell'utente http://evangelici.forumattivo.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum